GOTH.IT gothic punk resources









Home > Risorse > Artisti > Dettaglio artista

Vibrators (uk)


keywords:


http://www.thevibrators.com
Eventi futuri
Nessun evento presente (Se volete segnalarne uno mandate una mail a [protected])
Se siete a conoscenza di altri concerti dell'artista in oggetto, oppure in caso di errori o imprecisioni potete segnalarlo all'indirizzo [protected].

Sono riportati nell'elenco sottostante commenti e informazioni aggiuntive su questo artista, se presenti, inserite dai visitatori di GOTH.IT.
Se desiderate aggiungere un vostro contributo usate il pulsante nuovo contributo in basso.

GOTH.IT non e' responsabile del testo riportato nei messaggi inseriti. Eventuali messaggi dal contenuto particolarmente offensivo o che verranno ritenuti non idonei saranno eliminati.

 Eric 
 2006 
Biografia
Eric
[protected]
[protected]
[81.174.40.189]
07/06/2006, 11:06
I Vibrators (Knox Carnochan: voce/chitarra, Pat Collier: basso, John Ellis: chitarra, Eddie: batteria) si sono formati nel ’76, anno in cui esordirono di spalla agli Stranglers e soprattutto suonarono come supporter dei Sex Pistols nel leggendario 100 Club Punk Rock Festival organizzato da Malcolm McLaren.
A novembre pubblicarono il singolo di debutto “We Vibrate”, seguito da “Pogo Dancing”, prodotto da Chris Spedding.
Agli inizi del ’77 la band fece da supporto a Iggy Pop nel tour inglese (quello con David Bowie alle tastiere), poi finalmente il primo album con la Epic, “Pure Mania”, per 5 settimane al numero 49 della UK Top75, preceduto dal singolo “Baby Baby”.
Un secondo singolo dall’album, “London Girls” in versione live, uscì nella primavera del 1977, e nel 1978 i Vibrators fecero la loro apparizione nella mitica trasmissione TOP OF THE POPS, sull’onda del successo del terzo singolo dall’album, “Automatic Lover”.
Dopo vari cambi di formazione e un’altra serie di singoli la band firma nel 1982 per l’Anagram Records l’album “Guilty”. Successive pubblicazioni per la Ram Records con “Alaska 127”, poi con la Carrere col singolo “Baby Blue Eyes”, un elenco che continua fino alla fine degli anni Novanta, confermando la vena di Knox e soci per un’attitudine dissacratoria, parodistica e proto-postpunk, che ha fatto dei Vibrators una vera e propria cult band.

Dopo aver condiviso il palco con personaggi come Iggy Pop e Ian Hunter, dopo essere stati coverizzati da Exploited (con la mitica Troops of Tomorrow), GBH, UK Subs e REM, con questo tour i Vibrators (riformata la line up originale con Knox, Eddie e Pete) celebrano trenta anni di attività, e promuovono il loro ultimo disco "PUNK: THE EARLY YEARS", una raccolta di cover punk rigorosamente '77, a cui tra l’altro hanno collaborato Wayne Kramer (MC5) e Leonard dei Dickies.
Editor contributi
Nome:E-Mail:
Titolo:
Commento:
Controllo spam: scrivi quanto fa uno più uno (in lettere):

mostra emoticons



home | updates | events | resources | newsletter | guestbook | cerca | credits | banner | [protected]
L'intero contenuto del sito e' inserito dagli amministratori di GOTH.IT, dai suoi visitatori e tramite segnalazioni pervenute da terzi. Ne GOTH.IT ne alcuna persona coinvolta con questo sito può essere ritenuta responsabile per qualunque informazione errata, parziale o fuorviante. Vi consigliamo di verificare la veridicità di quanto segnalato contattando i locali, le organizzazioni, i siti degli artisti o quanto può servire a riguardo.
Nessun compenso, in qualunque forma, viene richiesto o percepito per l'inserimento o la modifica delle informazioni presenti su GOTH.IT.
Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.