GOTH.IT gothic punk resources









Home > Lista eventi > Dettaglio evento
gio 17/04/2014

Concerto Wemen


E' FINALMENTE ARRIVATO L'ALBUM D'ESORDIO DEI WEMEN. L'INDIE ROCK BAND ITALIANA SU BLACK CANDY RECORDS E DISTRIBUZIONE ROUGH TRADE, SARA' IN TOUR A PARTIRE DAL PROSSIMO FINE SETTIMANA IN ITALIA!

Gli - emen nascono a Milano nei primi mesi del 2010 da un'idea di Carlo Pastore (chitarra e voce) e Francesco Peluso (batteria). Poco dopo si unisce a loro Alberto Pilotti (chitarre) ma la formazione è completata solo a ottobre dello stesso anno con Riccardo Della Casa (basso e cori).

Le diverse estrazioni indie rock, grunge, punk, post-punk, new wave e 2 Tone si coagulano in una sorta di magma pop atipico, in evoluzione e contaminazione. Come se anni settanta, ottanta, novanta e duemila trovassero un respiro sincronico e contemporaneo, una sorta di finestra fuori dal tempo che si affaccia sul nostro tempo.

Il tempo della centralità imprescindibile di internet come mezzo di emancipazione e rivolta, accesso alle informazioni e ai contenuti di ogni periodo storico, media centrale nella comunicazione e nei rapporti umani. Il tempo dell'utilizzo imprescindibile delle macchine digitali nella produzione musicale.

Il tempo - questo sì - in cui si può andare controcorrente e fare un po' come si vuole: formare una band, mettersi a lavorare su strumenti veri e non software, e quindi dare speranza alla capacità dialettica di quattro individui di creare qualcosa di superiore al singolo. Qualcosa di bello. Noi, esseri umani. Sì, uomini.

Dopo un anno di prove e i primi concerti, il gruppo produce una sorta di demo pro, l'EP autoprodotto "Before Being Ash"pubblicato semplicemente in free download. A questo segue la partecipazione alla compilation tributo a "Mellon Collie" degli Smashing Pumpkins curata dagli Albano Power (e benedetta da Billy Corgan!) e un remix firmato dai Casa del Mirto. E tanti concerti, anche se non sono mai abbastanza.

Nel 2012 inizia la collaborazione con l'etichetta fiorentina dal sapore scozzese, Black Candy Records. Come prima uscita, a settembre, uno split album con The Hacienda ottimamente recensito ovunque: tre brani a testa e un decespugliatore in mezzo. Poi, nel 2013, alcuni singoli digitali e l'album di debutto.

La sintesi musicale di un processo di quattro esseri umani chiusi a lungo dentro una minuscola sala prove in Via Lombroso, a mettere in discussione le sicurezze e creare un nuovo suono di contaminazione europea contro tutte le paure, le difficoltà e le bruttezze di questi anni zero-dieci.

A Gennaio 2014 arriva il momento del loro album d'esordio, "Albanian Paisley Underground", per etichetta Black Candy Records e distribuito in Italia da Audioglobe e all'estero da Rough Trade. Preannunciato dal singolo "Coming Over Me" e in streaming integrale su Rockit, l'album incrocia immaginari britannici e statunitensi, ha spunti punk, new wave, psichedelici e reggae che si pongono in contrasto con gli umori dei brani ma possono anche rafforzarli. Una miscela rielaborata sfruttando appieno un punto di osservazione esterno ma non estraneo. In alcuni passaggi del disco, la band riesce anche a rimandare a una Londra periferica, ma "Albanian Paisley Underground" è inglese come potrebbe esserlo qualsiasi periferia europea piena di lavoro a tempo determinato, solitudini, birra in lattina e cibo fritto. Un viaggio scandito da nove canzoni originali e una cover.

L'artwork, a cura del batterista Francesco Peluso, riflette altre suggestioni del disco, come possono esserlo dei tappeti mediorientali colorati non per forza di felicità. Un'estetica che sancisce come si tratti di un album con uno sguardo e dal respiro internazionale che poteva essere concepito solo in una sala prove a queste latitudini. E la scelta dei titoli, a cominciare da quello dell'album, ben riflette questo e gli altri concetti racchiusi in un disco da cui sgorgano facce, paesaggi e storie contemporanee.

"Albanian Paisley Underground" è stato registrato in presa diretta presso il Folsom Prison Studio di Prato, mixato da Taketo Gohara con l'aiuto di Giulio Calvino (Hot Gossip) e masterizzato da Giovanni Versari (Calibro 35, Guano Padano, Vinicio Capossela, One Dimensional Band, PFM, Afterhours, La Crus, Matia Bazar, Mario Biondi).
http://www.eflive.it

Evento inserito il 23/01/2014, visto 945 volte (rate:2.68)
Artisti in concerto:
Garage sound
via Mauro Amoruso 62/7B
Bari
Organizzazione evento:
Grinding halt
Se siete a conoscenza di informazioni non segnalate su questo evento (prezzo del biglietto, orari, concerti o altro) oppure in caso di errori o imprecisioni potete segnalarlo all'indirizzo [protected].
Desideri ricevere una mail settimanale contenente tutti i prossimi party e concerti?
Iscriviti alla newsletter di GOTH.IT!
Commenti e informazioni aggiuntive


Se desiderate aggiungere un vostro contributo usate il pulsante nuovo contributo in basso.

GOTH.IT non e' responsabile del testo riportato nei messaggi inseriti. Eventuali messaggi dal contenuto particolarmente offensivo o che verranno ritenuti non idonei saranno eliminati.

Nessun contributo
Editor contributi
Nome:E-Mail:
Titolo:
Commento:

mostra emoticons
home | updates | events | resources | newsletter | guestbook | cerca | credits | banner | [protected]
L'intero contenuto del sito e' inserito dagli amministratori di GOTH.IT, dai suoi visitatori e tramite segnalazioni pervenute da terzi. Ne GOTH.IT ne alcuna persona coinvolta con questo sito può essere ritenuta responsabile per qualunque informazione errata, parziale o fuorviante. Vi consigliamo di verificare la veridicità di quanto segnalato contattando i locali, le organizzazioni, i siti degli artisti o quanto può servire a riguardo.
Nessun compenso, in qualunque forma, viene richiesto o percepito per l'inserimento o la modifica delle informazioni presenti su GOTH.IT.
Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.