Home > Risorse > Artisti > Dettaglio artista

Il giardino violetto (it)

keywords:
Risorsa inserita il 28/02/2005, ultimo aggiornamento del 03/04/2023, visto 6808 volte (rate:1.65)

Eventi futuri

Nessun evento presente
Se siete a conoscenza di altri concerti dell'artista in oggetto, oppure in caso di errori o imprecisioni potete segnalarlo all'indirizzo [protected].

Sono riportati nell'elenco sottostante commenti e informazioni aggiuntive su questo artista, se presenti, inserite dai visitatori di GOTH.IT.
Se desiderate aggiungere un vostro contributo usate il pulsante nuovo contributo in basso.

GOTH.IT non e' responsabile del testo riportato nei messaggi inseriti. Eventuali messaggi dal contenuto particolarmente offensivo o che verranno ritenuti non idonei saranno eliminati.

Danse Macabre - CD: OUT NOW!
28/02/2005 13:46, [protected] [81.174.8.101]
Una presentazione www.inthenighttime.it

148821.jpg

È finalmente disponibile il cd Danse Macabre del Giardino Violetto!
Questo progetto, dalla vita decisamente breve, è stato autore, nel 1989, del demotape “Danse Macabre” (unica opera del gruppo), senza dubbio uno dei prodotti migliori della scena goth italiana di quel periodo.
Il cd, prodotto da In The Night Time, contiene, oltre al demotape (rimasterizzato digitalmente), i remix di due brani, L.iquid S.ensations D.isplay (Remix di S*phz 2004) e Litanie a Satana (Remix di FM/S*phz 2004).
La particolarità di questo cd è che si tratta del primo album in Italia ad esser rilasciato con licenza Creative Commons.
Le licenze Creative Commons, prendendo spunto dai movimenti del Free Software e dell’Open Source, sono una forma flessibile di diritto d'autore, danno la possibilità di riservare soltanto alcuni diritti, utilizzando la stessa legislazione che tutela il classico diritto d'autore per far circolare liberamente un'opera. Questo permette di fare a meno di quelle istituzioni come la SIAE che prevedono una chiusura totale dell'accesso libero ad un'opera da parte del pubblico e che si autoproclamano uniche depositarie della garanzia del rispetto del diritto d'autore. La scelta del grado di libertà un'opera ritorna ad essere nelle mani di chi la crea.
Potete utilizzare a vostro piacimento tutto il materiale contenuto in questo CD. Potete copiarlo liberamente, per ascoltarlo in macchina, per farlo sentire ad un amico che non lo può comprare. Potete tranquillamente scambiarvelo nelle reti peer to peer, potete farne un remix o una cover, potete campionare la musica o le immagini e deturparle a vostro piacimento….
Insomma potete fare liberamente e in tutta tranquillità quello che già fate e che tutti facciamo quotidianamente con la musica, e che viene comunemente bollato come pirateria. Il diritto che ci riserviamo su quest’opera è che nessuno possa piazzarci sopra il suo nome e possa rivenderla e che comunque ogni eventuale nuova creatura generata a partire da questi materiali venga rilasciata utilizzando questo stesso tipo di licenza.

Il progetto Creative Commons e' nato nel 2001 negli Stati Uniti e si avvale di collaboratori liberi e volontari. Dal 2003 esiste anche in Italia: http://www.creativecommons.it

Alcuni links di approfondimento:

www.inventati.org
www.inventati.org/inventa/scarph
http://copydown.inventati.org
www.creativecommons.org
www.creativecommons.it
http://creativecommons.ieiit.cnr.it/
Editor contributi
Nome:E-Mail:
Titolo:
Commento:
Controllo spam: scrivi quanto fa uno più uno (in lettere):