GOTH.IT gothic punk resources









Home > Risorse > Artisti > Dettaglio artista
Eventi futuri
Nessun evento presente (Se volete segnalarne uno mandate una mail a [protected])
Se siete a conoscenza di altri concerti dell'artista in oggetto, oppure in caso di errori o imprecisioni potete segnalarlo all'indirizzo [protected].

Sono riportati nell'elenco sottostante commenti e informazioni aggiuntive su questo artista, se presenti, inserite dai visitatori di GOTH.IT.
Se desiderate aggiungere un vostro contributo usate il pulsante nuovo contributo in basso.

GOTH.IT non e' responsabile del testo riportato nei messaggi inseriti. Eventuali messaggi dal contenuto particolarmente offensivo o che verranno ritenuti non idonei saranno eliminati.

Biografia
Eric
[protected]
[protected]
[81.174.40.189]
14/04/2006, 13:20
Da un comunicato stampa:

In pochi anni di carriera, i Bauhaus sono riusciti a imporsi come una delle band più importanti e rappresentative del movimento "gotico". Ma sarebbe riduttivo confinarli solo in quell'ambito. Con loro, infatti, il rock si trasforma in un cabaret dell'orrore, con tanto di maschere e trucchi, nel solco tracciato dal glam e dal leggendario "Rocky Horror Picture Show". I toni macabri e dissonanti del dark-punk e l'atteggiamento teatrale del glam-rock diventano con i Bauhaus una cosa sola: lungi dalle depressioni esistenziali di certo rock gotico, il sound della band di Peter Murphy dipinge sì incubi lugubri e incalzanti danze orrorifiche, ma li carica di un'enfasi esagerata e grottesca.
L'anno fatale fu il 1977, anno zero del punk britannico. A Northampton, si uniscono il chitarrista Daniel Ash, il bassista David Jay, il batterista Kevin Haskins e il cantante Peter Murphy, tutti reduci da altre esperienze in piccole formazioni più o meno punkeggianti del periodo. I quattro scelgono inizialmente il nome "Bauhaus 1919", quindi solo Bauhaus, in omaggio alla celebre avanguardia artistica fondata a Weimar agli inizi del Novecento.
Nel novembre del 1980 esce l'album d'esordio “In The Flat Field”, uno dei grandi manifesti del post-punk e della prima generazione new wave d'oltremanica. L'idea musicale di fondo è quella di innestare accordi dissonanti di chitarra su gelide distese di synth e sulle cadenze ritmiche ossessive, tipiche del gothic-rock. Nascono così i loro agghiaccianti psicodrammi, i loro apocalittici presagi di dannazione, che attingono a un medioevo oppresso e oscuro. E' un singolare connubio tra esoterismo e solennità biblica, con un pizzico di irriverenza glam.
Il quartetto esordisce subito col botto, con un brano destinato a divenire uno dei grandi inni della musica "dark": "Bela Lugosi's Dead".
Influente come pochi altri suoi contemporanei, il gruppo di Peter Murphy non si fermerà a questo primo lavoro ma realizzerà altri due lavori di spicco ("Mask" e "Sky's Gone Out") prima di sciogliersi.
A febbraio sono tornati sul palco dell’Alcatraz di Milano, dopo 8 anni di lontananza dai palchi, registrando il sold out e riconfermandosi leggendari.
Di certo, come afferma il loro leader, il segreto dei Bauhaus è l’inscidibile alchimia dei quattro elementi.
In attesa dello show italiano, la band di Peter Murphy partirà per un tour negli Stati Uniti, al fianco dei Nine Inch Nails.
Da non perdere questa discesa italiana.
I Bauhaus si riuniscono, previsti un nuovo album e il tour mondiale
Eric
[protected]
[protected]
[81.174.19.164]
26/07/2005, 18:42
In occasione dell'ultima data del tour britannico a supporto del suo recente album da solista 'Unshattered', Peter Murphy, leader dei Bauhaus, ha annunciato che la leggendaria formazione si riunirà presto per un tour mondiale e successivamente per registrare un nuovo album, il primo da 'Burning From The Inside', uscito nel 1983.
All'epoca, le pessime condizioni di salute di Murphy, colpito da polmonite, impedirono al cantante di partecipare alle registrazioni e nel luglio, dopo un tour mondiale, la band decise lo scioglimento. (Luc)

(22 luglio 2005)
Editor contributi
Nome:E-Mail:
Titolo:
Commento:

mostra emoticons



home | updates | events | resources | newsletter | guestbook | cerca | credits | banner | [protected]
L'intero contenuto del sito e' inserito dagli amministratori di GOTH.IT, dai suoi visitatori e tramite segnalazioni pervenute da terzi. Ne GOTH.IT ne alcuna persona coinvolta con questo sito può essere ritenuta responsabile per qualunque informazione errata, parziale o fuorviante. Vi consigliamo di verificare la veridicità di quanto segnalato contattando i locali, le organizzazioni, i siti degli artisti o quanto può servire a riguardo.
Nessun compenso, in qualunque forma, viene richiesto o percepito per l'inserimento o la modifica delle informazioni presenti su GOTH.IT.
Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.