GOTH.IT gothic punk resources









Home > Lista eventi > Dettaglio evento
sab 20/04/2013

Magazine
Concerto Spiral69


flyer front
M A G A Z I N E darkwave gestalt
contenitore multiuso dedicato alla cultura
post punk nella sua declinazione contemporanea.

in questa edizione:
S P I R A L 6 9 in concerto
http://spiral69.com/

magazine dancefloor complotto
DEL DUCA - LENZ - L. FEAR

ingresso 10eu
ingresso in lista 8eu [entro le 24
per lista SMS al 347/3335875

- spiral69 BIO
Riccardo Sabetti, già fondatore della band Pixel, e bassista/chitarrista del gruppo dark-wave partenopeo Argine, nel 2007 lascia gli Argine per dedicarsi al proprio progetto solista Spiral69. Il nome Spiral69 viene da una pellicola hard tedesca degli anni 1980, e viene scelto durante le session di registrazione del primo album, avvenute in una villa sull'isola di Procida. Nel progetto Spiral69, Sabetti mischia le proprie precedenti esperienze, l'industrial dei Pixel e la vena gotica e malinconica degli Argine, con un suono a metà tra il folk, la new wave, l'elettronica e il rock.

Nel maggio 2009, in co-produzione con l'etichetta indipendente Megasound, pubblica l'album d'esordio, "A Filthy Lesson for Lovers", scritto, arrangiato e suonato interamente da Sabetti. Al disco segue un tour di più di settanta concerti in quindici mesi in Europa. Da questa esperienza si costruisce attorno a Riccardo Sabetti un vero e proprio gruppo: Licia Missori (piano), Enzo Russo (chitarra) e Stefano Conigliaro (batteria). Nell'album e nei concerti vi sono collaborazioni con altri musicisti, come: Marco Manusso, Andrea Ruggiero, Edo Notarloberti, Stefano Ratchev ed Emanuele Colella.
Il 14 febbraio 2010, gli Spiral69 pubblicano per la rivista italiana Ritual, "Fake Love", singolo in download gratuito dal sito della rivista, con la collaborazione di Simone Salvatori degli Spiritual Front.
Nell'ottobre 2010 la band viene invitata da Steve Hewitt come band di supporto nel tour italiano del suo nuovo progetto Love Amongst the Ruin.
Nel marzo 2011 la band pubblica il secondo album, "No Paint On The Wall". L'album è realizzato insieme con la band che ha accompagnato Sabetti nel tour del primo album. Spiral69 non è più una "one man band" ma una band a tutti gli effetti. Si susseguono i singoli che promuovono l'album, tra i quali il brano "Best Porno" e "The Girl Who Dances Alone in the Disco" che vede la band duettare con Tying Tiffany.
Durante il tour di "No Paint on the Wall" del 2011, Stefano Conigliaro viene sostituito dal batterista Andrea Freda.
A settembre 2011 la band riprende il tour europeo di No Paint on the Wall. Nel febbraio 2012 la band viene scelta da Lou Reed per far parte della colonna sonora del suo primo film/documentario intitolato "Red Shirley" con il brano "Berlin".
Ad aprile 2012, gli Spiral69 entrano in studio per la produzione del nuovo album. L'album questa volta sarà prodotto da Steve Hewitt, missato da Paul Corkett e registrato nei Moles Studios di Bath, in Inghilterra.
Nel maggio 2012 la band suona al Wave Gotik Treffen 2012.
Il 18 Febbraio 2013 viene pubblicato il primo singolo estratto dal nuovo album, "Please", il brano è accompagnato da un video che ripercorre in forma di documentario, le tappe più importanti percorse dalla band negli ultimi anni.

Evento inserito il 21/03/2013, ultimo aggiornamento del 18/04/2013, visto 1333 volte (rate:2.34)
Artisti in concerto:
Grind House Club
Via Giacinto Andrea Longhin, 37
Padova

Informazioni sul locale:
(Nota: i dati sottostanti sono generici e potrebbero non essere validi per la serata specifica)
(dietro Mediaworld)
A 3 minuti dal casello di Padova Est (autostrada A4 Milano-Venezia)
Ampio parcheggio gratuito
www.ghclub.it

Necessita di tessera ARCI, che può essere fatta direttamente al locale

GRIND HOUSE è raggiungibile con qualsiasi mezzo:

IN MACCHINA:
DALL'AUTOSTRADA: Uscita Padova Est, imboccare la tangenziale direzione Castelfranco, prendere lo svincolo Uscita 18 direzione Ponte di Brenta/ Padova Centro, proseguire in direzione Centro. Al semaforo di fronte ad Auchan e Mediaworld svoltare a sinistra e nuovamente a sinistra alla rotonda successiva. Proseguire 200 m.
DALLA STAZIONE: Direzione Est, imboccare Via Venezia fino all'Hotel Biri, proseguire in Via Venezia, superato il Mc Donald, al semaforo svoltare a destra e poi a sinistra alla rotonda. Proseguire 200 m.

IN BICICLETTA: a 10 minuti dal centro, al semaforo di fronte all'Auchan svoltare a destra, e poi alla rotonda a sinistra. Proseguire 200 m.
Se siete a conoscenza di informazioni non segnalate su questo evento (prezzo del biglietto, orari, concerti o altro) oppure in caso di errori o imprecisioni potete segnalarlo all'indirizzo [protected].
Desideri ricevere una mail settimanale contenente tutti i prossimi party e concerti?
Iscriviti alla newsletter di GOTH.IT!
Commenti e informazioni aggiuntive


Se desiderate aggiungere un vostro contributo usate il pulsante nuovo contributo in basso.

GOTH.IT non e' responsabile del testo riportato nei messaggi inseriti. Eventuali messaggi dal contenuto particolarmente offensivo o che verranno ritenuti non idonei saranno eliminati.

Nessun contributo
Editor contributi
Nome:E-Mail:
Titolo:
Commento:

mostra emoticons
home | updates | events | resources | newsletter | guestbook | cerca | credits | banner | [protected]
L'intero contenuto del sito e' inserito dagli amministratori di GOTH.IT, dai suoi visitatori e tramite segnalazioni pervenute da terzi. Ne GOTH.IT ne alcuna persona coinvolta con questo sito può essere ritenuta responsabile per qualunque informazione errata, parziale o fuorviante. Vi consigliamo di verificare la veridicità di quanto segnalato contattando i locali, le organizzazioni, i siti degli artisti o quanto può servire a riguardo.
Nessun compenso, in qualunque forma, viene richiesto o percepito per l'inserimento o la modifica delle informazioni presenti su GOTH.IT.
Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.