GOTH.IT gothic punk resources









Home > Lista eventi > Dettaglio evento
da domenica 12/08/2018 a martedi 14/08/2018
domenica 12/08/2018, lunedi 13/08/2018, martedi 14/08/2018

Bayfest 2018
Concerto Lagwagon + Dropkick Murphys + Agnostic front + Bad Religion + Suicidal tendencies + Millencolin + Flatliners


flyer front
LA LINEUP DEFINITIVA DEL FESTIVAL PUNK ROCK PER ECCELLENZA DELL’ESTATE!

12 AGOSTO
LAGWAGON
MAD CADDIES
THE LILLINGTONS
BEERPONG, FORTY WINKS

DURACEL, WHY EVERYONE LEFT


13 AGOSTO
DROPKICK MURPHYS
AGNOSTIC FRONT
THE FLATLINERS
SECOND YOUTH, INARRESTABILI

TOTALE APATIA

14 AGOSTO
SUICIDAL TENDENCIES
BAD RELIGION
MILLENCOLIN
NOTHINGTON, SENZABENZA

EDWARD IN VENICE, SUNSET RADIO

Hub Music Factory​, in collaborazione con ​LP Rock Events comunica che anche Suicidal Tendencies, Bad Religion - che con questo tour celebrano i 30 anni di ‘Suffer’ - e Millencolin faranno parte dello squadrone punk rock di Bay Fest 2018!
Il festival, giunto alla quarta edizione, si svolgerà il 12, 13 e 14 agosto 2018 presso il Parco Pavese a Bellaria Igea Marina (RN).

Dopo i già confermati Dropkick Murphys, Lagwagon, Agnostic Front, Mad Caddies, The Flatliners e The Lillingtons e con questo ulteriore annuncio, la line-up del festival si fa sempre più esplosiva!

Dopo aver già confermato la presenza dei Lagwagon l’edizione del 2018 si prospetta ancor più interessante con l’aggiunta di Dropkick Murphys, nome di punta della scena Irish punk mondiale, Agnostic Front, band seminale della scuola hardcore di New York, e del punk rock tutto canadese dei The Flatliners.

Dropkick Murphys
Nati nei sobborghi di Boston nel 1996, sono inizialmente un gruppo di amici che si trova a suonare per puro divertimento; quando cominciano a sviluppare il proprio sound, quel distintivo e particolarissimo mix di punk oi! e irish folk che li rende inconfondibili, scoprono con grande sorpresa di essere molto apprezzati dal pubblico. Il progetto prende il volo con una successione di tour, EP, singoli e album in studio che li portano a esibirsi sui palchi di mezzo mondo. Ad oggi la band conta nove album, di cui l’ultimo, “11 Short Stories of Pain and Glory”, è stato pubblicato il 6 gennaio 2017 dalla Born & Bred records. L’album è stato registrato ai Sonic Ranch Studios a 30 miglia da El Paso (Texas), città praticamente sul confine tra Stati Uniti e Messico. La band ha infatti sentito la necessità di distaccarsi completamente dal mondo circostante per poter trarre il meglio dalla loro creatività, grazie anche all’aiuto Ted Hutt, che ha prodotto il disco. Ogni pezzo di 11 Short Stories of Pain and Glory trasmette la maturità artistica e professionale che la band ha raggiunto; musica tradizionale irlandese, punk e folk sono uniti al meglio con il fine di raccontare undici storie di gloria e dolore che racchiudono argomenti cari alla band: l’amore per la propria terra, l’amicizia, la lotta di classe. La band è composta da Al Barr (voce) Tim Brennan (chitarra, fisarmonica, mellotron e voce), Ken Casey (voce e basso), Jeff DaRosa (voce, banjo, bouzouki, mandolino, armonica a bocca e chitarre acustiche) Matt Kelly (batteria, percussioni e voce) e James Lynch (chitarra e voce).


Agnostic front
Gli Agnostic Front sono tra i grandi veterani della scena hardcore, una delle poche band che ancora oggi porta avanti il credo “hardcore for life” che non si riduce ad un semplice slogan ma a un vero e proprio stile di vita. La band ha reso la città di New York un punto di riferimento per tutti gli amanti del genere assieme a gruppi come Cro-Mags e Youth Of Today e oggi, come allora, continua ad affrontare con estrema violenza musicale, argomenti come il disagio sociale, lo sfruttamento e la corruzione. Gli Agnostic Front hanno infatti vissuto in prima persona le vicende che ispirano la loro musica ed è anche per questo che sono rispettati come leader indiscussi del vero hardcore. La band ha realizzato in più di trentacinque anni di carriera un intero catalogo di punk riff veloci e taglienti, urla caotiche e rullate aggressive; più di undici album in studio, tra cui l’ultimo, ‘The American Dream Died’ (Nuclear Blast, aprile 2015) e tanti, tantissimi concerti e tour in giro per tutto il mondo.

Gli Agnostic Front sono Pokey alla batteria, Mike Gallo al basso, Roger Miret alle voci, Joseph James e Vinnie Stigma alle chitarre.

The Flatliners
La loro carriera è un manifesto alla perseveranza. La band è infatti da più di 15 anni unita e con la stessa formazione degli inizi, quando Scott Brigham (voce e chitarra), Chris Cresswell (voce e chitarra), Jon Darbey (voce e basso) e Paul Ramirez (batteria), erano solo dei teenager. La loro passione gli ha permesso non solo di restare uniti per tutto questo tempo, bensì di produrre diversi album, dal debutto ‘Destroy To Create’ (2005) continuando poi con ‘The Great Awake‘ (2007), ‘Cavalcade’ (2010), ‘Dead Language’ (2013) e ‘Division of Spoils’ (2015) mantenendo l’ethos punk rock DIY che li contraddistingue da sempre. Dopo essersi guadagnati una schiera di fedeli fan in tutto il mondo, la band si prende una piccola pausa nel 2015, per poter ricaricare le batterie e scrivere nuovo materiale. Dopo la pubblicazione di ‘Nerves’, un EP composto da due pezzi, veri e propri inni di battaglia ‘Hang My Head’ e ‘Mud’, rilasciano nel 2017 l’ultima fatica discografica ‘Inviting Light’ pubblicato lo scorso aprile per Rise Records/Dine Alone Records. L’album è una denuncia alla sempre più dilagante dipendenza da tutto ciò che è digitale a discapito di quelle che sono le reali relazioni umane.

Suicidal Tendencies
La band capitanata di Mike Muir torna in Italia dopo l’enorme successo registrato poco più di un anno fa alla tappa milanese del Persistence Tour. I Suicidal Tendencies hanno dimostrato infatti anche in questa esibizione di non aver perso colpi bensì di aver mantenuto la furia musicale e la carica inimitabile che caratterizza le loro performance dal vivo, degli show che lasciano il segno. La band è una vera e propria colonna portante di un movimento musicale e sociale; leggende dell’hardcore californiano, si formano a Venice negli anni ’80 e in questi lunghi anni di carriera ha saputo esplorare tutte le sonorità del punk e dell’hardcore, spingendo le proprie influenze fino al trash metal e creando un suono che ha saputo ispirare intere generazioni di musicisti.


Bad Religion
Con il prossimo tour la band celebra i 30 anni di ‘Suffer’, suonando il disco per intero, un’occasione imperdibile. ‘Suffer’ è una vera e propria pietra miliare della lunga ed onorata carriera della band, un album decisivo che ha visto il ritorno della formazione originale in grande stile. Il disco unisce il classico sound punk rock rivisitato con tecniche di registrazione moderne, è un vero e proprio album rivoluzionario. Nominato ‘Best Album Of The Year’ da bibbie punk come Flipside e Maximum Rock’n Roll, ‘Suffer’ è tutt’oggi d’ispirazione per numerose band e artisti della scena punk rock mondiale. I Bad Religion, quasi una dozzina di album pubblicati, singoli indimenticabili tra cui ‘American Jesus’, ‘Punk Rock Song’ o ‘Los Angeles is Burning’, fino ad arrivare alla pubblicazione a inizio 2016 di un’edizione limitata in vinile di ‘30 Years Live’.


Millencolin
I Millencolin hanno dimostrato quanto la scena skate punk non sia una prerogativa americana; bensì, dalla Svezia con furore, si sono fatti conoscere in tutto il mondo come i capofila del genere, esploso a livello mondiale negli anni ’90.
La band ha prodotto ben otto album in studio, tra cui ricordiamo ‘Life On a Plate’ e ‘For Monkey’ che hanno proiettato il gruppo al di fuori dei confini svedesi e poi ‘Pennybridge Pioneers’ che ha sfornato singoli come ‘Penguins And Polar Bears’ ‘Fox’ e ‘No Cigar’, cantate a squarciagola da milioni di angry kids. Il legame autentico che unisce i quattro ragazzi di Örebro, Nikola Sarcevic, Mathias Färm, Erik Ohlsson e Fredrik Larzon, si è concretizzato nell’ultimo album pubblicato ‘True Brew’, disco home-made registrato e prodotto dalla band stessa. Pubblicato nel 2015 da Epitaph, la cui scuderia sforna da sempre pietre miliari del punk indipendente, è un lavoro completo, con richiami alle prime influenze della band e allo stesso tempo un sound fresco e testi moderni di natura sociopolitica.

BAY FEST 2018

LAGWAGON, DROPKICK MURPHYS
AGNOSTIC FRONT, THE FLATLINERS and more TBA…

12 - 13 - 14 - AGOSTO 2018
Parco Pavese | Beky Bay | Bellaria Igea Marina

Le possibilità di acquisto abbonamenti (ticket packages) + biglietti per le singole giornate + camping:

Singole giornate
DOMENICA 12 AGOSTO: € 25,00 + € 3,75 ddp (Lagwagon + Mad Caddies + others)

LUNEDI 13 AGOSTO: € 35,00 + € 4,50 ddp (Dropkick Murphy's + Agnostic Front + others)

MARTEDI 14 AGOSTO: € 40,00 + € 5,00 ddp (Suicidal Tendencies + Bad Religion + Millencolin + others)


Abbonamenti
ABBONAMENTO 2 GG (12-13 AGOSTO): € 50,00 +€ 6,00 ddp

ABBONAMENTO 2 GG (13-14 AGOSTO): € 65,00 +€ 7,50 ddp

ABBONAMENTO 3 GG (12-13-14 AGOSTO): € 85,00 + 8,50 ddp


CAMPING BAY FEST

CAMPING – abbonamento 4 giorni (11/12/13/14 agosto): € 50,00

Evento inserito il 22/02/2018, ultimo aggiornamento del 26/04/2018, visto 728 volte (rate:5.53)
Artisti in concerto:
Lagwagon
Bad Religion (usa)
Suicidal tendencies
Millencolin
Flatliners
Beky Bay
Parco pavese
Bellaria-Igea Marina (RN)
Se siete a conoscenza di informazioni non segnalate su questo evento (prezzo del biglietto, orari, concerti o altro) oppure in caso di errori o imprecisioni potete segnalarlo all'indirizzo [protected].
Desideri ricevere una mail settimanale contenente tutti i prossimi party e concerti?
Iscriviti alla newsletter di GOTH.IT!
Commenti e informazioni aggiuntive


Se desiderate aggiungere un vostro contributo usate il pulsante nuovo contributo in basso.

GOTH.IT non e' responsabile del testo riportato nei messaggi inseriti. Eventuali messaggi dal contenuto particolarmente offensivo o che verranno ritenuti non idonei saranno eliminati.

Nessun contributo
Editor contributi
Nome:E-Mail:
Titolo:
Commento:

mostra emoticons
home | updates | events | resources | newsletter | guestbook | cerca | credits | banner | [protected]
L'intero contenuto del sito e' inserito dagli amministratori di GOTH.IT, dai suoi visitatori e tramite segnalazioni pervenute da terzi. Ne GOTH.IT ne alcuna persona coinvolta con questo sito può essere ritenuta responsabile per qualunque informazione errata, parziale o fuorviante. Vi consigliamo di verificare la veridicità di quanto segnalato contattando i locali, le organizzazioni, i siti degli artisti o quanto può servire a riguardo.
Nessun compenso, in qualunque forma, viene richiesto o percepito per l'inserimento o la modifica delle informazioni presenti su GOTH.IT.
Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
soprano-curs