GOTH.IT gothic punk resources









Home > Lista eventi > Dettaglio evento
da giovedi 09/08/2018 a domenica 12/08/2018
giovedi 09/08/2018, venerdi 10/08/2018, sabato 11/08/2018, domenica 12/08/2018

Ypsigrock
Concerto Jesus and mary chain + Horrors + The shame


flyer front
POCHE BAND HANNO LASCIATO UN SEGNO NELLA STORIA DALLA MUSICA COME

THE JESUS AND MARY CHAIN.

BAND CULT DEGLI ANNI OTTANTA, CON IL LORO STILE E LA LORO MUSICA HANNO RIVOLUZIONATO LA SCENA MUSICALE DI UN’INTERA GENERAZIONE.

LA BAND DEI FRATELLI REID ARRIVA IN ITALIA CON IL NUOVO "DAMAGE AND JOY",

PUBBLICATO A MARZO 2017 VIA WARNER MUSIC.

L’ALBUM, IL SETTIMO DELLA LORO CARRIERA, ARRIVA A DICIANNOVE ANNI DI DISTANZA DA “MUNKI”, IL LORO ULTIMO ALBUM.



Con il loro atteggiamento, sempre in guerra con il mondo, e gli abiti scuri, la band è diventata una vera e propria icona di stile. Punto di riferimento della scena musicale londinese post Sex Pistols, ispirati a The Stooges e Velvet Underground, la band ha dato vita a un nuovo genere musicale, lo shoegaze, diventando punto di riferimento di band come My Bloody Valentine e Slowdive.

La band, originaria di Glasgow, viene fondata dai fratelli William e Jim Reid (chitarrista e cantante) nel 1984. Ben presto i due si trasferiscono a Londra dove vengono immediatamente notati da Alan McGee, dalla Creation Records e da Bobby Gillespie, cantante dei Primal Scream, che si unisce alla band, alla batteria, per il primo singolo, “Upside Down”.

Il debutto arriva nel 1985 con "Psychocandy". L’album riscuote un enorme successo grazie anche ai singoli “Just Like Honey” e “Some Candy Talking”.

Con sei album in studio all’attivo, nel 1999 la band si scioglie a causa delle forti tensioni fra i due fratelli. Entrambi troppo testardi e cocciuti, per anni, nonostante le molte richieste da parte dei fan, rifiutano la reunion. Alla fine il compromesso, "Abbiamo pensato, 'Beh, cazzo, perché no?' Sembra pazzesco non farlo. E se aspettiamo ancora forse saremo troppo vecchi", Jim.

Nel frattempo il loro culto aumenta e l'uso di "Just Like Honey" nella scena finale di "Lost in Translation" di Sofia Coppola permette a una nuova generazione di scoprire JAMC.

Negli anni che seguono, il Coachella Festival cerca ripetutamente di persuaderli a riformare la band: uno stratagemma che fu infine ricompensato quando JAMC fecero il loro grande ritorno nel 2007 proprio sul palco del Coachella accompagnati da Scarlett Johansson.

Nonostante gli spettacoli dal vivo continuano ad arrivare - incluso uno speciale tour per il trentennale di "Psychocandy" - la prospettiva di un nuovo album sembra ancora fuori portata. Le sfide sono molteplici: disaccordi su dove e come registrare, insieme alla riluttanza di Jim a lasciare una vita comoda e tranquilla con la sua giovane famiglia per trascorrere dei mesi all'estero.

"Abbiamo iniziato ad ascoltarci un po' di più", spiega Jim. "Negli ultimi due anni, abbiamo sotterrato l'ascia di guerra. [...] Penso che abbia a che fare con il fatto, oserei dire, che la saggezza arriva con l'età. Vivi e lascia vivere, prendendo in considerazione le opinioni degli altri. La cosa che ha sorpreso sia me che William era che non c'era molta ostilità tra di noi in studio".

Il lavoro sull'album, intitolato "Damage and Joy" (un riferimento alla traduzione inglese di schadenfreude), inizia a Settembre 2015 con il produttore e bassista Martin Glover aka Youth.

La notizia dell'album si è diffusa in tutto il mondo attraverso Alan McGee - ora di nuovo il loro manager - a Novembre 2016 e la traccia principale "Amputation" è stata pubblicata solo poche settimane dopo.

“Fare un buon disco è una conquista se hai ventidue anni, ma farlo a cinquanta penso sia un piccolo miracolo”.


THE JESUS AND MARY CHAIN: www.thejesusandmarychain.uk.com | www.facebook.com/JesusAndMaryChain | www.twitter.com/jamcofficial


THE HORRORS E SHAME TRA I PROTAGONISTI DELLA XXII EDIZIONE DI YPSIGROCK

9/12 AGOSTO 2018
CASTELBUONO (PA) - PIAZZA CASTELLO
YPSIGROCK FESTIVAL
www.ypsigrock.it
Abbonamenti disponibili su www.vivaticket.it

THE HORRORS

A tre anni di distanza dall’acclamato album del 2014 “Luminous”, i The Horrors hanno fatto ritorno sulla scena musicale con “V”, il loro quinto, per l’appunto, album in studio, pubblicato lo scorso 22 Settembre via Wolftone/Caroline International.

Il disco, prodotto da Paul Epworth - già noto per le sue importanti collaborazioni con artisti del calibro di FKA Twigs, Lorde, Rihanna, Adele, London Grammar, Florence and the Machine, Coldplay, U2 e Paul McCartney - è stato anticipato da “Machine”, un singolo dall'andamento ossessivo, dark e industrial che mostra la band pronta a tornare sulla scena con rinnovata energia.
“Weighed Down” e “Something To Remember Me By” sono gli altri due singoli estratti.

Ogni loro disco ha sempre rappresentato la tappa di un processo che li ha visti crescere in maniera incredibile. L'evoluzione del suono e la capacità di mutare rappresentano più di ogni altra cosa la loro cifra stilistica.

THE HORRORS: www.thehorrors.co.uk | www.facebook.com/horrorsofficial | www.instagram.com/thehorrors | twitter.com/horrorsofficial


SHAME

Quintetto post-punk pungente di South London, gli Shame sono una delle migliori live band in circolazione.
Dopo essersi conosciuti sui banchi di scuola, Charlie Steen e compagni si sono fatti le ossa nel pub Queens Head a Brixton (già base, in passato, dei The Fat White Family).

Con sei singoli pubblicati in rete e una serie di partecipazioni a festival come Pitchfork Festival Paris 2016, SXSW 2017 e Glastonbury 2017, lo scorso 12 Gennaio hanno esordito con "Songs Of Praise" via Dead Ocean.

L’album, che raccoglie parte del materiale già pubblicato ("Gold Hole", "The Lick" e "Tasteless", ma non l’irriverente "Visa Vulture"), è stato anticipato da “One Rizla”, il primo singolo estratto.

Il brano, scritto da tutti i componenti della band, esprime già primi versi lo spirito sfrontato della band: “My nails ain't manicured, my voice ain't the best you've heard and you can choose to hate my words but do I give a fuck”.

SHAME: www.shamebanduk.bandcamp.com | ww.facebook.com/shamebanduk | twitter.com/shamebanduk | www.instagram.com/shame

Evento inserito il 15/03/2018, ultimo aggiornamento del 29/03/2018, visto 88 volte (rate:0.91)
Piazza Castello
Piazza Castello
Castelbuono (PA)
Se siete a conoscenza di informazioni non segnalate su questo evento (prezzo del biglietto, orari, concerti o altro) oppure in caso di errori o imprecisioni potete segnalarlo all'indirizzo [protected].
Desideri ricevere una mail settimanale contenente tutti i prossimi party e concerti?
Iscriviti alla newsletter di GOTH.IT!
Commenti e informazioni aggiuntive


Se desiderate aggiungere un vostro contributo usate il pulsante nuovo contributo in basso.

GOTH.IT non e' responsabile del testo riportato nei messaggi inseriti. Eventuali messaggi dal contenuto particolarmente offensivo o che verranno ritenuti non idonei saranno eliminati.

Nessun contributo
Editor contributi
Nome:E-Mail:
Titolo:
Commento:

mostra emoticons
home | updates | events | resources | newsletter | guestbook | cerca | credits | banner | [protected]
L'intero contenuto del sito e' inserito dagli amministratori di GOTH.IT, dai suoi visitatori e tramite segnalazioni pervenute da terzi. Ne GOTH.IT ne alcuna persona coinvolta con questo sito può essere ritenuta responsabile per qualunque informazione errata, parziale o fuorviante. Vi consigliamo di verificare la veridicità di quanto segnalato contattando i locali, le organizzazioni, i siti degli artisti o quanto può servire a riguardo.
Nessun compenso, in qualunque forma, viene richiesto o percepito per l'inserimento o la modifica delle informazioni presenti su GOTH.IT.
Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.